Assistenza clienti 8-18

+39 035 630 65 81

Carrello:

0 EUR

  • Non ci sono prodotti nel carrello

Totale: EUR

mar 08

Cameretta - condivisa o separata?

In passato la scelta risultava semplice: una cameretta in comune per tutti i bambini era qualcosa di completamente normale - la maggior parte di noi condivideva la stanza col fratello o con la sorella.. Raramente la famiglia poteva permettersi di avere una stanza separata per ogni figlio, e ciò era dettato non solo dalle dimensioni ridotte degli appartamenti, ma anche dal fatto che semplicemente era una cosa completamente ordinaria e comune.

 

Sembrerebbe che avendo abbastanza spazio che permette a ciascuno dei figli di avere una stanza separata, la scelta diventa ovvia. Le camerette separate hanno il vantaggio di consentire a ciascun bambino di avere all'interno di esse uno spazio proprio, che tiene conto della loro età, delle loro esigenze e delle loro preferenze. Eppure, anche i genitori che giuravano che i loro figli non avrebbero certamente condiviso la stanza con i propri fratelli/sorelle, oggi proggettando gli interni della casa, si ritrovano di fronte ad un dilemma. Anche avendo il giusto numero delle stanze, sempre più spesso decidiamo di mettere insieme i bambini nella stessa cameretta. Quindi, cosa fare in fin dei conti, insieme o separatamente?

 

I vantaggi di una cameretta condivisa

 

Di solito il tema della cameretta in comune viene a galla quando il figlio o la figlia maggiore hanno già la loro cameretta, mentre il figlio o la figlia minore sono già abbastanza grandi da poter dormire tutta la notte di fila e non richiedere più attenzioni costanti da parte dei genitori. Lo spostamento della sorella o del fratello minore nella stanza di quello maggiori dovrebbe sicuramente avvenire solo dopo averne parlato con quell'ultimo e dopo aver conosciuto la sua opinione a riguardo: il saltare questo passaggio potrebbe far sì che il nuovo arrivato sia trattato come un intruso. Nel caso in cui la differenza d'età tra i bambini non sia troppo grande, condividere la stanza è una ottima idea, soprattutto se entrambi sono in un'età che permette loro di comunicare e divertirsi senza problemi. Il vantaggio principale della cameretta condivisa è che i bambini possono trascorrere più tempo insieme, e non solo quando si divertono, ma anche quando si mettono a dormire. La presenza di un'altra persona nella stanza, anche se è un fratello minore, in molti casi può risolvere problemi legati alla paura dell'oscurità o dei mostri immaginari che si nascondono nell'armadio. È stato inoltre dimostrato che dormire insieme in una stanza, migliora sia la qualità che la durata del sonno e in generale conferisce una maggiore sensazione di sicurezza. Più tempo si trascorre insieme più esso si traduce in buona qualità della relazioni che intercorrono tra i fratelli. Le ricerche dimostrano che tra i bambini che condividono la stanza con i propri fratelli oppure sorelle esiste un legame emotivo più forte che li lega l'uno all'altro e generalmente sono anche più aperti nelle relazioni interpersonali. Nonostante pensiate che i bambini in un'unica stanza siano solo una bomba a scoppio ritardato e una ricetta pronta, benservita per avere a bizzeffe litigi, cazzotti e guerre infinite per avere la meglio e quindi ottenere il giocattolo desiderato, tenete conto che questo è un processo completamente naturale per quanto riguada il processo di socializzazione. Avendo uno spazio a propria disposizione, i bambini imparano a condividerlo, quindi anche comportarsi in modo sensibile verso i bisogni degli altri. È stato dimostrato che la stanza in comune è un ottima idea per quanto riguarda l'insegnamento ai bambini dei concetti di tolleranza, di empatia e di rispetto reciproco - anche se mettendosi da parte sembra di ritrovarsi di fronte ad un lotta che non ha mai fine .  Un ulteriore vantaggio nell'avere la stanza in comune sta nel fatto che, anche se inizialmente i bambini non sono disposti a cooperare e quindi sviluppare dei meccanismi di condivisione, imparano a farlo molto rapidamente e quindi come risolvere i conflitti e come scendere a dei compromessi.. Ammetterete che queste sono delle abilità molto importanti che ritorneranno utili nella vita da adulti.

 

Il momento giusto per le stanze separate

 

Un momento in cui la stanze separate diventeranno una necessità potrebbe arrivare dopo qualche anno, o non arrivare affatto. Di solito, quando i bambini iniziano ad essere adolescenti, i genitori decidono di organizzare per ciascuno di loro una stanza separata. Vale la pena notare, tuttavia, che si tratta di una questione molto individuale, perché a volte i fratelli e/o le sorelle vanno perfettamente d'accordo ritrovandosi a condividere la stessa stanza, in alcuni casi anche fino a quando non se ne vanno definitivamente di casa. Molto spesso questo vale per quanto riguarda i bambini dello stesso sesso, anche se questa non è una regola che vale per sempre e in modo definitivo. Tuttavia, sia decidendosi per la stanza comune che per una futura sistemazione delle camerette separate, vale la pena ricordarsi di assicurare a ciascun bambino un angolo separato, nonostante essi condividino lo stesso spazio. D'altro canto, mettendo più bambini nella stessa stanza si deve stare attenti all'ergonomicità e utilizzare al meglio lo spazio disponibile. Un'opzione comoda ed economica rappresentano i letti a castello, che possono essere separart in due letti singoli indipendenti. Questa soluzione andrà beissimo per una stanza comune, questo sia grazie al fatto di occupare una piccola quantità di spazio, che grazie alla possibiltà di utilizzare lo spazio restante in modo libero e a piacere. Dei vantaggi dei letti a castello se ne è già parlato molto, mentre per quanto riguarda la loro funzionalità basta ricordare il fatto che sono ancora il modello di letto preferito da quelli che hanno più figli. Oltre alla possibilità di migliorare la disposizione all'interno della cameretta, il letto a castello crea anche delle possibiltà aggiuntive quali un'area giochi e un altro tipo di modifiche - di cui ne abbiamo già parlato qui (link). Il letto a castello avente la possibilità di essere scisso in due letti separati consente di avere ottenere due cose vantaggiose con un unica mossa - risparmiare dello spazio in una cameretta comune e creare due posti letto separati nel frattempo che si organizzano le stanze separate. Questo espediente consente di risparmiare tempo e denaro ed è anche conveniente.

 

WNM

Consegna sicura
Invio in 24 ore
100 giorni per la restituzione
Acquisti sicuri