Assistenza clienti 9-18

+39 035 630 65 81

0
Carrello:

0 EUR

  • Non ci sono prodotti nel carrello

Totale: EUR

  • Novità
  • Cameretta dei bambini - Dormire, dormire e poi…ancora dormire. Ma perché?

paź 20

Cameretta dei bambini - Dormire, dormire e poi…ancora dormire. Ma perché?

A cadenza annuale, quasi sempre a marzo, festeggiamo il sonno. Si, proprio, quello. :) Il giorno in questione porta il nome della giornata mondiale del sonno- World Sleep Day. Per tutta la sua durata si celebrano in tutto il mondo ed on-line diversi eventi che comprendono discussioni, presentazioni di materiale educativo, esibizioni e quant’altro. Ci sono gli altri invece, che per onorarla tirano semplicemente giù le tapparelle, chiudono le persiane, silenziano i cellulari si chiudono nelle loro stanze da letto oppure si infilano nella cameretta dei propri figli, e si addormentano, dormono come dei ghiri, o dei cucciolotti. Cosa sanno che gli altri non sanno.

 

Di cosa sono consapevoli che invece gli altri non lo sono. Una semplice verità, che per quanto il nostro corpo ce la suggerisca, la evitiamo, non siamo più in grado di riconoscerla, ce ne siamo dimenticati oppure della quale se n’è dimenticato il nostro organismo. Dormendo, nelle condizioni giuste, rispettando alcune regole che dovremmo tenere a mente, il riposo, un buon sonno notturno ci rende più intelligenti, più attraenti, più magri, più felici e più sani. Dormendo bene possiamo prevenire anche il cancro. Ma non solo. Ciò che vale per gli adulti vale anche per i bambini, soprattutto se vogliamo che apprendano delle buone abitudini sin da piccoli. È stato largamente dimostrato che mentre noi adulti ancora stiamo finendo di sbrigare le nostre faccende domestiche, lavorative o altro, i nostri figli, che dormono già da un bel po' nella loro cameretta, proprio durante il sonno, come dicono i proverbi popolari, crescono. Infatti, di notte, e mentre i bambini dormono nei loro letti che le cellule cerebrali crescono e si rigenerano. I ricercatori hanno scoperto e largamente comprovato che la giusta quantità di sonno favorisce un comportamento migliore (calma), una maggiore attenzione migliora la memoria, il controllo emotivo e quello di sé in generale. A sua volta, la mancanza di sonno può portare a disturbi quali, diabete e obesità, aumenta anche il rischio di ipertensione, depressione e lesioni fisiche accidentali. In una parola, il sonno favorisce la salute, sia quella fisica che quella mentale.

 

Il sonno, quindi, è essenziale per una vita sana, quindi è importante promuovere buone abitudini sin dalla prima infanzia. Ciò è particolarmente importante quando i bambini raggiungono l'età adolescenziale, e anche se hanno la tendenza di non starci più nella loro cameretta e quindi di andare in giro e dormire sempre meno, anche in questo periodo hanno bisogno di molte ore di sonno. Sia i bambini che gli adolescenti, ma anche gli adulti, per potersi assicurare un sonno confortevole e rigenerante dovrebbero tenere sempre presente questi tre fattori:

  1. Durata: dovrebbe essere abbastanza lunga affinché la persona che dorme si senta ben riposata, vigile e pronta il giorno dopo.
  2. Continuità: la fase del sonno non dovrebbe essere interrotta.
  3. Profondità: il sonno dovrebbe essere abbastanza profondo da darti riposo.

 

Questi tre presupposti che andrebbero rispettati sempre e in qualsiasi età sono stati affiancati dagli altri che sono particolarmente raccomandati per tutti i bambini e sono stati sviluppati dall’Associazione Internazionale della Medicina del Sonno. In seguito, ve li riportiamo, qui elencati????:

 

  1. Mettete il ​​vostro bambino a dormire nella sua cameretta prima delle ore 21.00. Il risveglio dovrebbe avvenire in base alla quantità di sonno consigliata *.
  2. Gli orari fissati per addormentarsi e svegliarsi dovrebbero essere rispettati non solo nei giorni feriali, ma anche durante il fine settimana.
  3. Adottate per quanto riguarda il mettere a dormire dei comportamenti abitudinali sia in tutta la casa sia nella cameretta del bambino in particolare, fate indossare ai bambini degli abiti comodi, incluso i pannolini adeguati per i bambini più piccoli.
  4. Dopo aver messo a letto il bambino, permettigli di addormentarsi da solo.
  5. La cameretta dovrebbe essere tenuta al buio durante il periodo del sonno. L'illuminazione della cameretta invece dovrebbe essere utilizzata quando ci si alza, al mattino.
  6. I dispositivi elettronici quali computer, televisori e telefoni cellulari dovrebbero essere tenuti fuori dalla cameretta. Anche il loro uso prima di coricarsi dovrebbe essere molto limitato.
  7. Le attività quotidiane dovrebbero essere regolari, soprattutto per quanto riguarda i pasti.
  8. A orari prestabiliti e per una durata adeguata all'età, il bambino dovrebbe poter fare un pisolino nella sua cameretta anche durante il giorno.
  9. Assicurati che tuo figlio sia fisicamente attivo e stia all'aperto, all’aria fresca, durante il giorno.
  10. Elimina dalla dieta del tuo bambino gli alimenti contenenti la caffeina quali: le bibite gassate, il caffè e il tè.

 

Le condizioni ottimali nella cameretta di un bambino. Cosa evitare in modo particolare.

 

  1. La luce solare è l’indicatore del tempo più forte. L'esposizione alla luce nel momento sbagliato interromperà il ritmo circadiano di vostro figlio, anche se il suo stile di vita è molto regolare. Per rafforzare il suo ritmo circadiano, illuminate bene la sua cameretta durante il giorno e fate che sia sotto l’esposizione della luce del giorno il più possibile quando esce di casa. La sera, quando il bambino si trova nella sua cameretta invece, l'esposizione alla luce va evitata, soprattutto la luce che colpisce gli occhi ed è di colore blu. Tale luce viene emessa principalmente dagli schermi TV e dai monitor dei computer. Pertanto, dovreste evitare che i vostri figli stessero nella loro cameretta davanti ai computer o a guardare la TV nelle ultime tre ore prima di andare a letto. Se questa cosa è difficile e non ha possibilità di successo, evitate di farlo almeno nell'ultima ora prima di andare a dormire, è il minimo assoluto. La luce blu inibisce maggiormente il rilascio di melatonina e di conseguenza per il cervello, è un chiaro segnale, è l'alba, l'inizio della giornata. Il tramonto è giallo-rosso, caldo, ed una luce così calorosa dovrebbe essere usata la sera nelle varie stanze e nella cameretta dei bambini. Se la sera avete la buona abitudine di leggere delle storie ai vostri figli, la luce di lettura invece dovrebbe essere posizionata dietro la testa. Organizzate quindi la cameretta dei vostri figli in modo che ci siano le luci calde e calorose, non quelle fredde e chiare dove si vede tutto. I punti luce nella cameretta dei vostri figli sono importantissimi e fate in modo che a scapito della buonissima visibilità ci sia la sera un po' di penombra e di calore.
  2. Il ritmo circadiano della temperatura corporea raggiunge il picco intorno alle ore 18:00, quindi i bambini per avere un sonno profondo e riposante nella loro cameretta, dovrebbe essere in condizioni tali che la loro temperatura corporea scenda pian piano, fino alle prime ore del mattino. Non dovrebbero quindi fare lo sport o degli sforzi fisici nelle tre ore prima di coricarsi. I giochi molto movimentati che potrebbero avere luogo nella loro cameretta, subito prima di andare a dormire, andrebbero evitati. La stessa cosa vale i pasti pesanti e il bagno caldo. Queste attività aumentano la temperatura corporea interna, la quale interrompe il lento processo che porta verso il sonno. Per garantire una corretta termoregolazione durante il sonno, è necessario garantire anche un'adeguata ventilazione della cameretta: la temperatura ottimale nella stanza dovrebbe essere di 18-21 ° C.

 

*. I ricercatori indicano la giusta quantità di sonno per i neonati dai 4 mesi di età, passando per i bambini e gli adolescenti, fino ai 18 anni di età.:

 

  • bambino di età compresa tra 4 e 12 mesi - dovrebbe dormire da 12 a 16 ore al giorno, a intervalli regolari (compresi i sonnellini),
  • bambino di età compresa tra 1-2 anni - dovrebbe dormire da 11 a 14 ore al giorno a intervalli regolari (compresi i sonnellini),
  • bambino di 3-5 anni - dovrebbe dormire da 10 a 13 ore al giorno a intervalli regolari (compresi i sonnellini),
  • bambino di età compresa tra 6 e 12 anni - dovrebbe dormire da 9 a 12 ore al giorno,
  • bambino di età compresa tra 13 e 18 anni - dovrebbe dormire 8-10 ore al giorno.
Consegna gratuita
Invio in 24 ore
100 giorni per la restituzione
Acquisti sicuri